Tendinite del sovraspinoso

da Redazione Iunoy,

La tendinite del sovraspinoso (o sovraspinato) è un’infiammazione del tendine del muscolo sovraspinato e coinvolge l’articolazione della spalla.

Si tratta di una patologia caratterizzata da sintomi dolorosi piuttosto intensi accompagnati da una limitazione nella funzione del muscolo e conseguente incapacità di svolgere banali azioni quotidiane, come vestirsi, lavarsi, o pulire.

Cos’è il muscolo sovraspinoso?

Si tratta di uno dei muscoli che compongono la cuffia dei rotatori e. di fatto, quello che è più soggetto a lesioni.

Questo muscolo, e il rispettivo tendine, origina dalla fossa sovraspinata, al di sopra della spina della scapola e va a inserirsi alla faccetta superiore del tubercolo maggiore dell’omero passando al di sotto dell’estremità acromiale della clavicola.

La sua principale funzione consiste nel ruotare verso l’esterno il braccio sinergicamente al deltoide e contribuisce alla stabilizzazione dell’articolazione tra scapola e omero.

I sintomi della tendinite del sovraspinoso

  • il dolore è sicuramente il sintomo principale e il più evidente, soprattutto quando si esercita il movimento di abduzione, ovvero si allontana il braccio dal corpo elevandolo. Nel caso di tendinite al sovraspinoso si percepirà’ dolore all’inizio del movimento che coinvolge appunto suddetto muscolo
  • spesso il dolore e’ accompagnato da una sensazione di bruciore e/o calore, sensazioni che sono percepite non solo sulla zona del muscolo stesso tra palla e collo e a livello del deltoide en ella prima parte dell’omero
  • un altro sintomo relazionato alla tendinite del sovraspinato è la perdita di funzionalità della spalla nell’eseguire gesti banalissimi quali vestirsi, scrivere o pettinarsi
  • la difficoltà di dormire a causa del forte dolore è un altro grave problema correlato alla malattia

tendinite del sovraspinoso - di cosa si tratta

Cause e fattori di rischio della tendinite del sovraspinoso

Oltre alla predisposizione ai dolori alla spalla che alcune persone hanno, le situazioni che maggiormente causano questa patologia sono

  • deformità ossee, come per esempio un acromion uncinato
  • lesione del tendine
  • ispessimento dei legamenti
  • postura scorretta, e mantenuta nel tempo
  • trauma subito alla spalla ad esempio durante sport che necessitano sforzi con il braccio sopra la testa, come la pallavolo, lo squash, pole dance o tennis.
  • tessuto cicatriziale sul muscolo sovraspinoso (dovuto a lesioni pregresse)
  • artrite reumatoide
Leggi anche:   Dolore alla spalla: principali cause

Diagnosi e terapia medica

In presenza di un dolore intenso e continuativo alla spalla è necessario recarsi dal medico o dal fisioterapista affinché possano analizzare la situazione e capire le possibili cause del dolore.

Il medico richiederà eventualmente per una delle seguenti terapie:

A seconda dei risultati esistono due opzioni possibili

  • operazione chirurgica
  • trattamento di fisioterapia.

Operazione chirurgica

E’ normalmente consigliata nei pazienti giovani e consiste nel rimuovere il tessuto danneggiato fissando il tendine all’osso.

tendinite del sovraspinoso - di cosa si tratta

Fisioterapia

La fisioterapia ha inizialmente lo scopo di controllare il dolore attraverso varie tecniche e di ripristinare la funzionalità dell’articolazione.

In fase successiva si lavora per  di donare alla spalla del paziente un maggiore controllo impedendo che la testa dell’omero risalga sull’acromion.

Per raggiungere questi risultati sono necessari esercizi specifici eseguiti sotto la guida e supervisione del fisioterapista esperto.

É doveroso  sottolineare che gli esercizi prescritti variano a seconda della storia clinica e personale del paziente, alla sua postura, ecc.

La terapia sarà mirata a correggere quei movimenti che hanno causato la patologia.

Il terapeuta terrà anche in considerazione aspetti quali, la respirazione corretta, la postura e le abitudini comportamentali dell’individuo.

Altre terapie

 E’ possibile coadiuvare il lavoro delle terapie fisioterapiche a trattamenti alternativi quali:

  • Riflessologia plantare,
  • Agopuntura
  • Kinesio – taping

Complicazioni

In caso di tendinite al sovraspinato e’ necesario intervenire in tempi brevi per evitare degenerazioni della malattia come per esempio:

  • calcificazioni
  • lesioni complete
  • tendinite del capo lungo del bicípite branchiale

 

 

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend