Faringite (o mal di gola): scopri i sintomi, le cause e i possibili rimedi

da Redazione Iunoy,

La faringite, più comunemente nota come mal di gola, non è nient’altro che un’infiammazione della faringe. Spesso, il mal di gola si diffonde anche nelle zone limitrofe compromettendo il naso, le tonsille e la laringe.

Cenni sulla faringe

La faringe é un organo comune sia alle vie respiratorie che all’apparato digerente ed è situata nella la regione posteriore della bocca.

Si tratta di un condotto muscolo-membranoso lungo circa 13 centimetri, ricoperto da una  mucosa che inizia al termine delle cavità nasali posteriori e finisce nell’esofago.

Si ha una condizione di faringite quando la faringe si infiamma per diverse cause, tra cui allergie, batteri, virus e si percepisce un dolore o bruciore più o meno intenso alla gola, unitamente ad altri sintomi che vedremo in seguito.

Forme di faringite

  • Forma acuta, quando  si risolve in un tempo piuttosto breve
  • Forma cronica che ha un decorso molto lungo e deriva da una forma acuta che non e’ stata curata in modo corretto.

Cause del mal di gola

La faringite o mal di gola, può sorgere per motivi diversi tra cui:mal di gola

  • Infezione virale – I principali virus che provocano la faringite sono:
    • Influenza
    • Raffreddore
    • Mononucleosi
    • Morbillo
    • Varicella
  • Infezione batterica – I principali batteri responsabili sono:
    • Streptococco del gruppo A
    • Chlamydophyla Pneumoniae, Mycoplasma Pneumoniae
    • Neisseria di gonorrea e meningite
    • Stafilococco aureo haemophilus influenzae
  • Reazioni allergiche – Sono abbastanza comuni le allergie alla muffa, alla polvere, al polline, al pelo degli animali. Solitamente le persone allergiche sono soggette ad infiammazioni ripetute della gola, accompagnate da una forte presenza di muco nella cavitá nasale
  • Secchezza dell’ambiente domestico e lavorativo – L’aria secca, provocata normalmente dal riscaldamento, puo’ provocare la secchezza della gola, anche se indirettamente. Infatti la congestione nasale provocata rende necessario respirare con la bocca. Anche dormire in stanze riscaldate e non umidificate provoca mal di gola
  • Sostanze esterne tossiche – Il fumo passivo, l’aria inquinata, esalazioni tossiche, in tutti i casi sostanze nocive per la nostra gola, provocando infiammazione e irritazione
  • Eccessivo sforzo dei muscoli faringei – Come qualsiasi altro muscolo, i muscoli faringei se sottoposto ad eccessivo sforzo, si stancano e si infiammano provocando dolore e altri sintomi tipici del mal di gola
  • Reflusso gastreofageo – Quando il contenuto acido dello stomaco (riflusso gastrico) risale verso esofago faringe e a volte anche laringe, causa irritazione non solamente all’esofago ma a tutti gli organi involucrati, incluso la golamal di gola
  • Tumori maligni a livello del tratto faringo-laringeo e della cavita’ orale – Il mal di gola e’ uno dei sintomi del cancro alle vie respiratorie assieme a problemi di deglutizione, raucedine, emissione di rumori anomali durante la respirazione, sangue nella saliva e protuberanze al collo
  • Ascessi peritonsillari  o epiglottite – Gli ascessi sono come delle raccolte di puss e batteri, detriti cellulari e plasma che si formano a causa di un’infezione. Un ascesso peritonsillare si situa tra tonsille e faringe. L’epiglottite è l’infiammazione all’epiglottide, una valvola della laringe che controlla il passaggio del cibo e si assicura che passi per il canali corretti e non istruisca le vie aeree. Entrambi gli ascessi potrebbero diventare molto gravi se trascurati.

Sintomi e complicanze

Sebbene ogni caso di mal di gola sia da valutare separatamente, ed è sempre necessario affidarsi ad un medico che possa prescrivere la cura corretta, esistono dei sintomi comuni, caratteristici della faringite:

  • Dolore e/o senso di prurito in fondo alla bocca
  • Aumento del dolore cuando si parla
  • Gola secca
  • Problemi a deglutire
  • Linfonodi collo e mascella ingrossati e infiammati
  • Presenza di placche o pus sulle tonsille.
  • Tonsille ingrossate o infiammate
  • Voce rauca (raucedine) e/o debole
  • Nel caso in cui ci fosse un’infezione batterica o virale si manifesteranno altri sintomi quali:
    • febbre alta
    • brividi
    • tosse
    • dolori muscolari e articolari
    • mal di testa
    • nausea
    • vomito
    • dolori all’addome
    • congiuntivite

Durata dei sintomi

Nel caso in cui si tratti di faringite virale o batterica si guarisce nel giro di pochi giorni. Qualora invece dipenda da cause non associate a malattie infettive, ogni caso avrà un decorso differente a seconda della causa che ha scatenato il disturbo e della sua gravità.

Diagnosi e trattamento

In presenza di un forte mal di gola e’ necessario rivolgersi al medico, il quale effettuerà una visita appropriata osservando con una micro-pila e un’adeguata strumentazione, la gola, le orecchie e le narici nasali, o attraverso la palpazione del collo e delle regioni sotto-mandibolari, verificherà l’eventuale  presenza di linfonodi ingrossati o l’auscultazione del torace tramite fonendoscopio.

Verrà effettuata anche una serie di domande al paziente per conoscere le sue abitudini alimentari e comportamentali oltre alla sua storia clinica.

Se si tratta di una condizione forte e persistente solitamente  il medico generale consiglia il paziente di consultare l’otorinolaringoiatra, lo specialista delle malattie alle vie respiratorie.

Nel caso in cui fosse necessario, il medico prescrive i seguenti esami che permettono un’analisi più approfondita e dettagliata della condizione del paziente.

  • Tampone faringeo. Si tratta di un semplice e veloce esame in cui il medico passa un bastoncino sterile nella parte posteriore della gola per raccogliere un campione di secrezioni. Il campione verrà esaminato in laboratorio, per evidenziare l’eventuale presenza di streptococchi. In circa 24 ore già si hanno i risultati degli esami.
  • Esami del sangue completi. In alcuni casi, è necessario un esame del sangue specifico, emocromo, per poter identificare in modo più preciso la causa dell’infezione. In questo esame si valuta se sono presenti una grande quantità di globuli bianchi oppure specifiche
  • Prove allergiche – nel caso in cui il medico possa sospettare che sia in corso una reazione allergica che ha provocato il mal di gola, il medico prescrivera’ dei test allergici.
Leggi anche:   Sindrome del colon irritabile (IBS), meglio nota come colite

Rimedi per alleviare i sintomi del mal di gola

Per ridurre  i sintomi del mal di gola esistono dei rimedi molto semplici che vi elenchiamo qui di seguito:

  • Riposo. Dormire almeno 7-8 ore a notte e stare lontano da scuola o lavoro per evitare ti contagiare i colleghi o compagni, nel caso si tratti di una causa virale
  • Bere molta acqua per prevenire la disidratazione e la secchezza del cavo orale.mal di gola
  • Evitare bevande alcoliche e caffè. È bene evitare l’assunzione di bevande alcoliche e caffè in quanto sono alimenti altamente infiammatori. Il consiglio è di approfittare del periodo di astinenza per eliminarli completamente dalla propria dieta.
  • Eseguire gargarismi con acqua e sale o bicarbonato e limone. Spieghiamo meglio diversi tipi di gargarismi in aggiunta ad altri rimedi naturali in questo articolo
  • Umidificare l’ambiente in cui si vive. Questo serve a diminuire il senso di secchezza nella gola e liberare le vie respiratorie dal muco . Con la stessa finalita’ si consiglia anche di fare delle inalazioni caldo-umide.
  • Farmaci antinfiammatori e antidolorifici, come paracetamolo e ibuprofene, si possono assumerei per alleviare i sintomi in caso di forte dolore o fastidio ma non curano le cause . Attenzione: agli individui al di sotto dei 16 anni non va somministrata l’aspirina, perché potrebbe far insorgere la cosiddetta sindrome di Reye.
  • Non fumare. Come immaginerete, vi diremo di evitare il fumo sempre e comunque, per migliorare la qualità della vita in generale, vostra e di chi vi sta attorno. In ogni caso almeno quando si soffre di mal di gola e’ indispensabile evitare di fumare,  anche in modo passivo.

Suggerimenti terapeutici in caso di infezioni batteriche

  • Trattamenti allopatici: in caso di faringite batterica il medico tende a prescrivere una terapia a base di antibiotici, per via orale. È bene sapere che l’assunzione di antibiotici deve unicamente avvenire dietro prescrizione medica e che assumere antibiotici in maniera discriminata e innecessaria può  nuocere gravemente alla salute causando una proliferazione di batteri resistenti agli antibiotici stessi.Inoltre bisogna tener presente che la maggior parte dei casi di faringite batterica si risolve da sola senza la necessità di antibiotici.
  • Omeopatia: è una medicina naturale seria e valida ma pochi sanno praticarla con scrupolo ed efficacia. Pertanto, è bene assicurarsi rispetto alla metodologia seguita dal medico a cui ci si affida (deve essere medico innanzitutto). Mai affidarsi a ciarlatani e personale non medico, di cui purtroppo c’è ampia disponibilità. Inoltre, sappiate che l’unica scuola valida di omeopatia è quella unicista hahnemanniana, quella originale.

Come prevenire il mal di gola?

Esistono semplici abitudini quotidiane che possono aiutare a prevenire il contagio come ad esempio:mal di gola

  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o in assenza, con gel antibatterici o salviettine
  • Evitare di condividere con altre persone cibi, posate o bicchieri.
  • Evitare li contatto diretto con persone affette
  • Non fumare ed evitare il fumo passivo
  • In caso in cui si è particolarmente sensibili a questo tipo di patologia e si vive in zone particolarmente inquinate, si può usare una mascherina che filtri l’aria

Soggetti più a rischio

Sebbene chiunque possa ammalarsi di faringite, alcuni soggetti sono più a rischio. In modo particolare:

  • fumatori
  • Coloro che soffrono di allergie
  • Bambini e adolescenti
  • Chi è esposto a irritanti chimici, sostanze tossiche e fumo
  • Se si  soffre di sinusite cronica
  • Chi frequenta luoghi affollati ed è pertanto più a rischio di contagio
  • Gli immunodepressi. Chi ha basse difese immunitarie, contrae più facilmente infezioni sia virali che batteriche

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend