Ernia inguinale: tutto quello che devi sapere

da Redazione Iunoy,

Ernia inguinale: introduzione

L’ernia inguinale è una fuoriuscita delle viscere dalla cavità erniaria situata nella regione inguinale.

Tale fuoriuscita, nei casi peggiori, è addirittura visibile (vicino all’inguine) e prende le sembianze di una tumefazione più o meno dolorosa.

Esistono anche altre tipologie di ernie:

ernia-inguinale-cause-sintomi-rimediL’ernia inguinale è quella più frequente. Tende a presentarsi nella parte destra del basso ventre, ma in alcuni casi può comparire su entrambi i lati.

È una patologia che colpisce più spesso gli uomini di mezza età, ma non mancano bambini e anziani all’appello. Il motivo per cui interessa prevalentemente gli uomini è per la diversa conformazione del canale inguinale, più vulnerabile alla compressione dell’ernia.

Ernia inguinale: quali sono le cause 

La causa più frequente in assoluto è data dagli sforzi eccessivi. Un sollevamento pesi in palestra, o lo svolgimenti di particolari esercizi, possono essere la fonte della sua comparsa.

Volendo identificare i fattori di rischio in un elenco, tieni a mente le seguenti cose:

  • Colpi di tosse forti e ripetuti, o starnuti
  • Debolezza fisica
  • Gravidanza
  • Addome poco allenato
  • Esercizi che creano forte pressione sulla zona inguinale
  • Sollevamento eccessivo di pesi (anche le buste della spesa, per intenderci)

È chiaro come l’ernia inguinale sia la conseguenza di uno sforzo troppo intenso, ripetuto o “casuale”. In alcuni casi si può prevenire, in altri no.

Leggi anche:   Crampi addominali: cause e diagnosi

Ernia inguinale: come rendersene conto?

In alcuni soggetti, l’ernia inguinale non presenta alcun sintomo. In coloro che, invece, la patologia si fa notare, possiamo annoverare le seguenti indicazioni:

  • Dolore che aumenta quando si è in piedi o si assumono posizioni particolari (di pressione)
  • Bruciore
  • Fastidio
  • Ematoma

Ci sono casi in cui l’ernia comprime le terminazioni nervose nell’area in cui sorge e, per questo motivo, è fonte di un dolore piuttosto forte, a volte insopportabile.

In altri, invece, la sua presenza crea una zona di pressione con l’intestino. Le conseguenze possono essere:

Ernia inguinale: quali sono i rimedi

L’ernia inguinale è una di quelle patologie che si risolvono unicamente con l’intervento chirurgico.

Per fortuna, si tratta di un intervento in day hospital, con anestesia locale. Bastano pochi giorni per tornare alla piena normalità.

Se il paziente pratica sport, allora il periodo di recupero può essere più lungo: 10-15 giorni per tornare ad allenarsi e alcune settimane prima di sostenere sforzi importanti.

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend