Dita in griffe: le donne ne soffrono 4 volte più degli uomini

da Patrick Abbattista,

DITA IN GRIFFE: INTRODUZIONE

È una patologia molto simile al dito a martello. Le dita in griffe rappresentano una deformità che rende le dita curve, simili ad un martello.

Un piede in griffe è caratterizzato da un’iperestensione nella zona del metatarso e delle falangi, e flesso nella zona delle articolazioni interfalangee.

dita-in-griffe-patologie-piede-2Di solito, soffre di questa patologia chi già soffre di piede cavo. Le dita in griffe sono determinate da una deficit neurogeno dei muscoli del piede, ovvero una mancanza di forza negli stessi.

A seguito di ciò, si verifica uno squilibrio tra i muscoli estensori e quelli flessori delle dita.

In alcune circostanze, tale problematica si associa all’alluce valgo.

Va sottolineato che le dita in griffe sono una patologia molto più frequente nelle donne rispetto agli uomini, circa 4-5 volte in più. Questo perché l’uso di scarpe strette provoca conseguenze in tal senso.

Il dito più colpito è il secondo, ma questo non significa che la patologia non possa colpire anche le altre dita

DITA IN GRIFFE: DA COSA SONO CAUSATE?

dita-in-griffe-patologie-piedeCome parzialmente anticipato in apertura di questo articolo, le dita in griffe possono svilupparsi per motivi diversi quali:

  • Presenza pregressa di un piede cavo
  • Disturbi di equilibrio
  • Presenza pregressa dell’alluce valgo
  • Malattie come paralisi neuromuscolari o cerebrali
  • Uso continuato (e sbagliato) di scarpe troppo strette, dove il piede non ha sufficiente spazio per distendersi e prende l’abitudine a flettersi

DITA IN GRIFFE: QUALI SONO I SINTOMI?

In primis, il sintomo principale è certamente la deformità visibile a occhio nudo. Come abbiamo detto, il dito (o le dita) assume l’aspetto di un artiglio (o martello).

Leggi anche:   Frattura del calcagno: quando è necessario intervenire chirurgicamente

Tale deformità è affiancata da dolori e calli.

Altri sintomi da tenere d’occhio:

  • Dolori
  • Difficoltà nella deambulazione (squilibrio)
  • Callosità e duroni provocati dall’attrito delle articolazioni inter-falangee con la scarpa

Pain in the female foot

DITA IN GRIFFE: COME INTERVENIRE?

Non appena ci si rende conto della deformazione a carico di uno o più dita, è bene consultare uno specialista (podologo) affinché possa prescrivere una terapia mirata.

All’inizio, come per tutte le patologie, è chiaramente necessario intervenire sulla causa del problema prima di risolvere, come in questo caso, la deformità.

Se le dita in griffe sono causate dalla presenza di un alluce valgo, è suggerito l’utilizzo di plantari personalizzati e di prese per le dita così da correggere la posizione delle dita.

dita-in-griffe-dito-a-martelloIn alcuni casi, si fanno dei trattamenti podologici al silicone, utili a separare le dita in griffe dalla base delle scarpe (tomaia).

Chi fosse colpito da instabilità nell’equilibrio, è consigliato prevedere dei programmi riabilitativi per riacquistare la postura corretta e migliorare il tono muscolare.

Qualora tutti questi interventi di tipo conservativo non fossero efficaci, sarà allora necessario un intervento chirurgico che, al giorno d’oggi, si fa con delle tecniche mini-invasive percutanee. Queste, hanno risultati migliori nel breve e nel lungo periodo.

 

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend