Contrattura al collo: cosa fare?

da Redazione Iunoy,

La contrattura al collo, esattamente come tutte le altre contratture, non è altro che un meccanismo di difesa che il nostro corpo mette in atto in modo involontario, contraendosi e irrigidendosi in modo persistente con molto dolore, impedendoci quindi di proseguire con l’attività che ci sta stressando.

Cosa è la contrattura al collo?

La contrattura cervicale  è una patologia che si manifesta solitamente in modo repentino e può durare da qualche giorno a qualche settimana.

Quando la cervicalgia e la contrattura dei muscoli del collo sono imputabili a disturbi del sistema nervoso (stress, stanchezza), i sintomi possono comparire più gradualmente.

Quando il nostro corpo viene sottoposto a uno stress notevole, mette in atto un meccanismo di difesa per cui  “blocca” il muscolo con un forte dolore e una grande rigidità impedendo di proseguire l’attività stressante prevenendo cosí problemi ben peggiori, come per esempio gli strappi muscolari.

Le contratture sono sempre dolorose, ma in generale guariscono in poco tempo anche se in alcuni casi possono essere invalidanti per un periodo più o meno lungo.

In ogni caso le contratture non devono mai essere sottovalutate e si deve seguire un percorso di riabilitazione per impedire che la contrattura al collo faccia nuovamente la sua comparsa.

contrattura al collo

Quali sono le cause?

Ci sono moltissimi fattori che possono essere la causa scatenante della contrattura al collo. Le cause principali sono:

  • Una scarsa elasticità muscolare che deriva da scarso allenamento fisico. Il muscolo non è allenato a muoversi e può reagire a qualsiasi stress, anche minimo, contraendosi. È necessario quindi restare in forma e avere dei muscoli molto elastici. Si consiglia di svolgere un corretto riscaldamento prima di allenarsi in palestra e di eseguire degli esercizi per rilassare i muscoli del collo.
  • Una contrattura può essere una conseguenza di eventi traumatici come un colpo di frusta, conseguenza abbastanza comune dei tamponamenti con le automobili.
  • Lo stress che accumuliamo nel nostro corpo deve uscire in qualche modo e manifestarsi. Avere i muscoli contratti è una delle conseguenze più comuni dello stress. È necessario riuscire a sfogare lo stress in modo salutare, per esempio con yoga o con attività fisica.
  • Il freddo e gli sbalzi di temperatura sono estremamente stressanti per il nostro corpo, anche se il loro effetto viene spesso sottovalutato, uscendo di casa senza gli indumenti appropriati, per esempio. Con il freddo, infatti, il corpo  si contrarrà per proteggersi e per conservare il calore e  i muscoli si irrigidiscono e diventano propensi a contrarsi al minimo sforzo.
  • Anche la stanchezza puó essere dannosa per la salute. Le persone che dormono troppo poco sono più propense a subire delle contratture muscolari a causa della loro stanchezza e della scarsa elasticità muscolare. È importante riposare ed essere sempre idratati per assicurare elasticità ai muscoli oltreché alla pelle.
  • Alcune patologie possono generare la contrattura al collo, in particolare un disallineamento vertebrale o l’artrosi vertebrale
Leggi anche:   Contratture muscolari alla schiena: cause e rimedi

I sintomi

Quali sono i sintomi della contrattura al collo?

La contrattura al collo si manifesta in modo repentino, quindi non ci sono dei “segnali premonitori” a meno che il disturbo non sia dovuto a dei fattori particolari, come la stanchezza o lo stress. In questo caso è possibile osservare il manifestarsi di sintomi prima dell’effettiva contrattura.

Il dolore è solo uno dei sintomi della contrattura al collo. Altri sintomi possono essere:

  • un dolore localizzato sull’area del rachide cervicale
  • il collo estremamente rigido, con difficoltà notevoli nei movimenti accompagnata da forte dolore
  • un forte mal di testa, in particolare localizzato sulla fronte accompagnato dalla sgradevole sensazione di nausea
  • forti vertigini
  • gli arti superiori saranno molto più deboli e intorpiditi

Cura della contrattura al collo

La contrattura al collo, per quanto dolorosa e fastidiosa non è un problema troppo grave anche se non deve essere mai sottovalutato.

In generale le contratture guariscono in autonomia e i medici stimano un recupero in una settimana anche se è solamente un dato indicativo e quindi non deve mai essere preso alla lettera.

È necessario riposo e non portare ulteriore stress alla zona del collo colpita dalla contrattura. Si può indossare un collare per impedire movimenti bruschi e non caricare di ulteriore stress questa parte del corpo. È molto importante non coinvolgere il collo in attività sportive e non cercare mai di forzare i tempi di recupero.

Se la contrattura è stata causata da uno sforzo eccessivo in palestra è necessario investire qualche minuto in un corretto riscaldamento prima di iniziare l’allenamento.

É molto importante riscaldare i nostri muscoli prima di qualsiasi sforzo, in quanto il calore permette che si sciolgano e siano pronti a sopportare stress notevoli, prevendendone eventuali danni.

Non si deve mai iniziare l’allenamento senza un adeguato riscaldamento, spesso qualche minuto di allenamento cardio è più che sufficiente per essere adeguatamente riscaldati. In ogni caso è importante seguire le indicazioni del personal trainer e non prendere mai delle iniziative personali.

Massaggi e stretching allungheranno e rilasseranno i muscoli e sono molto indicati per combattere le contratture e il dolore.

I massaggi possono essere effettuati da un fisioterapista e sono indicati in ogni momento della terapia mentre si consiglia di effettuare gli esercizi di stretching solo dopo aver recuperato dalla contrattura.

La prevenzione è estremamente importante.

È necessario adottare uno stile di vita sano, evitando di essere troppo sedentari e stressati. Lo sport è una grande valvola di sfogo e aiuterà a mantenere il corpo in forma e attivo.

È necessario anche riconoscere i propri limiti e sapere quando fermarsi in palestra.

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend