Caviglie gonfie: conosci le cause? Le abbiamo elencate qui

da Redazione Iunoy,

CAVIGLIE GONFIE: INTRODUZIONE

Le caviglie, insieme ai piedi, sono la parte del corpo umano più soggetta a sollecitazioni, sia durante le attività sportive che nella vita quotidiana. Le caviglie gonfie sono spesso la conseguenza di tali micro-traumi.

Per questo, sono particolarmente esposte a traumi, lievi o di grave entità, ma anche a diverse patologie. Tra queste, è frequente il manifestarsi di caviglie gonfie.

Le ragioni del loro gonfiore sono da ricercarsi nelle molte ore in piedi o, al contrario, nelle molte ore passate seduti. I muscoli, restando immobili per molto tempo, non ricevono un’adeguata irrorazione di sangue e questo difficilmente arriva al cuore.

Per questo motivo, aumenta la pressione venosa a carico delle gambe con conseguente accumulo di sangue nelle caviglie. Da qui, il manifestarsi del gonfiore.

Di solito, le caviglie confie si manifestano o in maniera improvvisa poiché arrivano a gonfiarsi in modo graduale. Spesso tale gonfiore coinvolge anche il piede.

I soggetti più coinvolti sono:

  • gli anziani
  • colore che conducono una vita sedentaria
  • le donne in menopausa

caviglie-gonfie-cause-rimedi-salute-piede

Se la patologia si presenta da sola, non c’è bisogno di preoccuparsi, ma è bene tenere sotto controllo eventuali altri sintomi e, se necessario, fare degli approfondimenti.

CAVIGLIE GONFIE: QUALI SONO LE CAUSE?

Abbiamo anticipato alcune circostanze che possono indurre ad avere le caviglie gonfie. In genere:

  • se si gonfia una sola caviglia, ciò può dipendere da una lesione o da un trauma
  • se si gonfiano entrambe, allora la causa può essere una patologia

Le cause più comuni, comunque, sono:

  • Stato interessante (gravidanza) nelle donne
  • Tendinite della caviglia
  • Ritenzione idrica
  • Lesione della caviglia
  • Fattura della caviglia
  • Cattiva circolazione
  • Insufficienza venosa
  • Linfedema
  • Coagula di sangue
  • Patologie al cuore, fegato e reni
  • Infezioni
  • Abuso di sale e alcool
  • Mestruazioni / pre-mestruazioni
  • Invecchiamento
  • Puntura di un insetto
  • Malattia della tiroide
  • Reazioni allergiche
  • Temperature calde

CAVIGLIE GONFIE: QUALI ALTRI SINTOMI COMPORTANO?

Tale situazione sintomatica si manifesta con il gonfiore localizzato nella zona della caviglia, ma questo può espandersi anche sul dorso del piede e, in rari casi, sotto la pianta del piede.

Leggi anche:   Frutta secca: proprietà, benefici e controindicazioni

Altri sintomi possono essere:

  • Difficoltà nella camminata
  • Affaticamento
  • Presenza di vesciche
  • Mal di testa
  • Fastidio in generale

alluce-rigido-piede-salute-iunoy

CAVIGLIE GONFIE: QUALI RIMEDI ADOTTARE?

Le caviglie gonfie sono una forma sintomatica di altre condizioni e patologie. Anche se spesso non c’è bisogno di allarmarsi, è bene tenerle sotto controllo valutando la possibile causa che ha scatenato il gonfiore.

Ecco alcuni suggerimenti utili per prevenirle:

  • Cerca di non passare troppo tempo nella stessa posizione, ma muovetevi di tanto in tanto
  • Cammina quanto più possibile
  • Fa sport (il nuoto è perfetto, ma anche la corsa)
  • Evita l’utilizzo di scarpe strette o dei tacchi alti
  • Utilizza calze elastiche se avete problemi di circolazione
  • Consuma cibi anti-ossidanti e vaso-protettori
  • Alcuni suggeriscono l’assunzione di Ginko Biloba
  • Bevi molto, più volte al giorno (specie chi soffre di ritenzione idrica)

Nel caso in cui il gonfiore fosse dovuto a un trauma:

  • Innanzitutto, concedi alla caviglia il giusto riposo
  • Fai degli impacchi col ghiaccio
  • Benda la caviglia
  • Appoggia il piede su un cuscino durante la notte

Se questi rimedi non apportano significativi miglioramenti, allora è proprio il caso di rivolgersi a uno specialista per approfondire la diagnosi e, soprattutto, per riuscire a guarire in tempi rapidi.

In qualunque circostanza, considera le caviglie gonfie come un possibile indicatore di qualche patologie sottostante. Mai sottovalutare i segnali del nostro corpo, ma allo stesso tempo non allarmarti. Basterà fissare una visita di controllo.

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend