Calcio: funzioni, fonti e falsi miti

da Redazione Iunoy,

Il calcio è un elemento molto importante per il nostro corpo, sia  per  rafforzare le ossa  e i denti che per il corretto funzionamento del sistema nervoso. É necessario per la propagazione degli impulsi nervosi e la regolazione del battito cardiaco.

Il calcio previene inoltre il sorgere di crampi alle gambe, irritabilità e alcune forme di mal di testa ed è alleato delle unghie forti.

Non solo Il nostro comportamento alimentare ma anche le nostre abitudini quotidiane influenzano la quantità di calcio nelle ossa e nel sangue. La disinformazione su quali siano le corrette fonti di calcio e le quantità necessarie per il nostro organismo potrebbe causare l’osteoporosi, una delle patologie piu’ gravi causata alla diminuzione  dei livelli di calcio nelle ossa.

MITI DA SFATARE

MITO #1- FORMAGGIO

Quante volte abbiamo letto o sentito dire, anche da illustri medici, di bere latte e consumare formaggio per aumentare il nostro livello di calcio nel sangue, alleviare dolori o rafforzare le ossa? Bene sappiate che non c’e’ niente di piu’ sbagliato in quest’affermazione.

Diversi medici in Italia gia’ lo sostengono da anni ed ora anche ricercatori di Harvard, Yale, Penn State e del National Institutes of Health hanno dimostrato che i latticini non solo non sono in grado di contrastare l’osteoporosi ma, al contrario, danneggiano le ossa.

Inoltre, uno studio del National Dairy Council ha rivelato che l’alto contenuto proteico di latte e derivati in realtà sottrae calcio alle ossa.

La prima domanda che sorge e’ “in che modo il latte sottrae calcio alle ossa?” E’ molto semplice. Per digerire la caseina il nostro corpo ha Calcio - fonti - funzioni - falsi miti bisogno di  elevate quantita’ di calcio e indivinate dove le prende? Esatto, dalle ossa e dai denti. Risultato e’ che se assumiamo latticini, il calcio nel nostro corpo diminuisce invece che aumentare. Inoltre, assumendo formaggi (e carne) si ingeriscono grosse quantita’ di proteine che provocano l’espulsione del calcio tramite l’urina.

Pertanto, latte e derivati sono tutt’altro che utili. Se è vero che forniscono molto calcio, nel contempo forniscono anche grassi saturi e proteine che annientano lo stesso calcio.

Inoltre, secondo il Dr Frank Orki, pediatra di New York, l’assimilazione di calcio nel corpo umano avviene solo quando è in rapporto 2:1 con il fosforo. Siccome nessun latte animale ha  questo rapporto, nell’uomo non avviene nessuna assimilazione di calcio.

MITO #2 GUSCIO D’UOVO

Abbiamo letto recentemente un articolo che consigliava di consumare gusci di uovo in quanto ricchissima risorsa di calcio: FALSO.

Seppur vero che le uova sono costituite dal 90 % di calcio, spiega il Dottor Vaccaro, sarebbe come “ bere acqua ricca di calcio o a ripulire i cristalli di calcare che si deposita all’interno dei tubi che conducono acque pesanti.”  I gusci di uova sono costituiti da un  minerale inorganico non assimilabile per causa della sua forma macromolecolare e cristallina.

Leggi anche:   L'olio extravergine d'oliva, definito anche 'oro verde', è il principe degli antiossidanti!

QUALI ALIMENTI FAVORISCONO LA PERDITA DI CALCIO?

Oltre ai latticini, desmitizzati nel primo paragrafo ci sono altri elementi nemici del calcio. Li elenchiamo qui di seguito:

  • Diversi studi hanno dimostrato che lo zucchero raffinato e la caffeina favoriscono la perdita di calcio attraverso le urine.
  • L’eccessiva quantità di grassi saturi, di fibre, di ferro e di zinco limita la quantità di calcio assorbibile nel tratto digestivo.
  • L’aceto ed i sottaceti in forma pastorizzata sono nemici del calcio e vanno usati con cautela.
  • Sempre secondo il noto naturopata  Aldo Vaccaro, l’aggiunta di troppo sale da cucina ad ogni piatto porta ad una perdita di calcio in quanto l’eccesso di sale puo’ portare il nostro organismo ad espellere  il calcio attraverso le urine.

CIBI CHE FORNISCONO UN MAGGIORE APPORTO DI CALCIO

Una volta stabilito che il calcio non si assume dal formaggio e latticini quali sono gli alimenti che ci forniscono un maggiore apporto di calcio? Vediamoli insieme:

  •  Verdure a foglia verde e crucifere, specie cavoli, broccoli e crescione, spinacino, radicchio, cicoria, tarassaco. Questi ortaggi non solo sonoCalcio - fonti - funzioni - falsi miti un’ottima fonte di calcio ma costituiscono un’ottima risorsa di fibre, magnesio e clorofila.
  • Legumi, che sono altresi ottimi apportatori di proteine nelle diete vegane.
  •  Agrumi quali arance e pompelmi, oltre a fornire tantissima vitamina C e potassio
  • Noci e frutta secca, in modo particolare le Mandorle.
  • Amaranto o psillo – Si tratta di una specie di cereale con un alto contenuto proteico e totalmente privo di glutine, ottimo da consumare nelle zuppe e con altri legumi, in quanto oltre a contenere molto calcio fornisce anche un forte apporto di proteine, quelle sane.
  • Erbe e aromi – Sebbene le conosciamo solamente per la loro funzione aromatizzante, molte erbe come la maggiorana, menta, finocchio o rosmarino contengono grosse quantità di calcio.
  • Alghe, ricche per altro di iodio, ferro e altri minerali.
  • Semi di papavero, di sesamo e semi di chia, questi ultimi sono anche note per il grosso apporto di proteine.
  • Melassa scura. Si ricava dal processo di estrazione dello zucchero di canna. Tuttavia, mentre lo zucchero bianco e’ altamente nocivo e privo di sostanze nutritive e salutari, la melassa scura si ottiene dalla seconda estrazione, ed è più pregiata e più ricca di sali minerali. Il sapore e’ molto intenso e non per tutti gradevole, ma contiene circa il 40% di calorie in meno rispetto allo zucchero.

In che modo e quantita’ il calcio ad essere presente nella frutta e verdura?

Secondo quanto afferma il noto naturopata e igienista Valdo Vaccaro, “ Sodio, calcio, magnesio e potassio si possono tramutare l’uno nell’altro. Il calcio può essere prodotto a partire dal magnesio presente nella clorofilla, per combinazione con l’ossigeno”. E’ pertanto suficiente avere un’alimentazione basata su verdure crude per ottenere le quantita’ sufficienti di calcio che il nostro organismo necesita.

COSA FARE PER MIGLIORARE L’ASSIMILAZIONE DEL CALCIO

  • Secondo quanto detto sopra e’ bene prediligere per una dieta vegana cruda, o almeno  escludere latticini e carne, se si vuole aumentare l’assunzione del calcio e conservare quello gia’ presente nel proprio corpo.
  • Alimenti ricchi di silicio come il miglio e il frumento e ricchi di magnesio come il grano saraceno favoriscono inoltre l’effetto remineralizzante e ricalcificante osseo
  • Effettuare almeno 20 minuti di  corsa o camminate all’aria aperta, accompagnando i passi con respirazione profonda e ritmata, a pieni polmoni, anche sbuffando a pieni polmoni o anche solo 2 minuti al giorno di saltelli ripetuti, migliorano la densita’ ossea, specialmente negli over 60.  Infatti durante gli esercizi i muscoli rilasciano l’irisina, sostanza che agisce sulle ossa lunghe aumentandone la forza.
  • Esporsi almeno 20 minuti al giorno ai raggi Solari e’ utilissimo per l’apporto di vitamina D che contribuisce al rafforzamento delle ossa. Una carenza di vitamina D, unita anche a livelli bassi di calcio, potrebbe portare a sviluppare osteoporosi

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend