Borsite del calcagno: cause, sintomi e rimedi

da Redazione Iunoy,

Mai sentito parlare della borsite del calcagno? Se no, o poco, vi suggeriamo di leggere questo articolo per scoprire di cosa si tratta.

Chiamata anche “borsite del tallone” o “borsite retrocalcaneare”, la borsite del calcagno si configura come un’infiammazione della borsa sierosa posizionata tra il Tendine di Achille e, appunto, il calcagno; ovvero l’osso del tallone.

È una patologia benigna, ma che può arrecare diversi fastidi. Le borse interessate sono dolenti alla pressopalpazione e il calcagno è arrossato e gonfio.

La borsite retrocalcaneare può presentarsi in concomitanza con altre patologie del piede, come ad esempio:

formicolio-ai-piedi-salute-sintomi-cure

Quali sono le cause della borsite del calcagno?

Le cause della borsite del calcagno possono essere diverse. Come detto, può accompagnarsi a patologie pregresse come la spina calcaneare, il morbo di Haglund o il piede cavo.

In questo caso, il fattore scatenante è un problema di tipo anatomico, per cui il piede presenta delle deformità tipiche delle patologie citate sopra.

Altre ragioni del suo insorgere possono essere:

  • L’uso di scarpe non adatte o eccessivamente usurate
  • L’utilizzo di plantari realizzati male, che alzano eccessivamente il tallone
  • Lo svolgimento di allenamenti troppi intensi

Borsite del calcagno: questi i sintomi

Colui che è affetto da borsite del calcagno avverte un forte dolore durante la camminata, in particolare quando muove la caviglia (sia con che senza carico).

L’intensità del dolore varia a seconda del livello di infiammazione presente nella zona interessata. In alcuni casi, è decisamente insopportabile.

Leggi anche:   Distorsione alla caviglia: una delle patologie più frequenti in assoluto

Insieme al dolore, altri sintomi sono:

  • Gonfiore del calcagno
  • Rossore dello stesso

Caviglie gonfie e borsite del calcagno

Diagnosi e terapia

Innanzitutto, bisogna rilevare lo stato infiammatorio e questo lo si fa attraverso esami ecografici e radiografici. Questo, anche per capire se sono presenti o meno altre patologie (es. sindrome del tendine di Achille o tendinosi del piede).

In caso di borsite del calcagno, l’ecografia mostra un ispessimento della borsa interessata dal processo infiammatorio.

Di norma, le cure prescritte per guarire dalla patologia, se questa è conseguenza delle calzature sbagliate, sono:

  • Somministrazione di antinfiammatori
  • Riposo per qualche giorno (15-20 giorni)
  • Utilizzo di creme che intervengono sul gonfiore
  • Impacchi di ghiaccio localizzati nella zona infiammata
  • Quindi, uso di scarpe ortopediche aperte nella parte posteriore

Qualora questi rimedi non fossero efficaci, il medico di norma prescrive:

  • Sedute di mesoterapia
  • Infiltrazioni
  • Nei casi più gravi, intervento chirurgico per rimuovere la borsa

Chiaramente, se la borsite del calcagno si è presentata insieme ad altre patologie, sarà utile un approccio combinato al fine di curare anche le altre cause e guarire in modo definitivo.

La ripresa dell’attività sportiva va affrontata in maniera graduale.

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend