Artrosi acromion claveale: di cosa si tratta?

da Redazione Iunoy,

L’artrosi acromion claveale è un particolare tipo di artrosi che interessa una particolare articolazione della spalla.

Si tratta di una patologia estremamente dolorosa e invalidante che costringe la persona che ne soffre a un drastico cambiamento delle sue abitudini di vita, compromettendo le possibilità lavorative e svolgere le attività più semplici, come vestirsi o semplicemente alzare il braccio sopra la testa.

Cosa è l’artrosi acromion claveale?

Per capire questo tipo di artrosi è necessario per prima cosa capire cosa è l’artrosi e quali disturbi comporta.

L’artrosi, in ogni sua forma, è una malattia progressiva che distrugge lentamente lo strato di cartilagine che si trova tra le ossa di due articolazioni.

La cartilagine permette alle due ossa di scorrere in modo fluido e senza attrito, eliminando il dolore e permettendoci di compiere senza problemi ogni tipo di movimento.

L’artrosi è progressiva e significa che questa condizione può solo peggiorare e rendere sempre più difficile qualsiasi movimento. Statisticamente le zone più colpite sono le ginocchia e le anche, ma l’artrosi acromion claveale non è rara ed è una delle forme più dolorose e invalidanti di artrosi.

Questo tipo di artrosi colpisce le spalle. La spalla umana è composta da 3 ossa, ovvero la scapola, la clavicola e l’omero e da due articolazioni, la gleno-omerale e l’acromion. Queste articolazioni sono collegate da un complesso sistema di muscoli e di legamenti, che gli permettono di sincronizzarsi in modo perfetto e quindi compiere facilmente ogni tipo di movimento, che altrimenti sarebbe impossibile.

Il deterioramento della cartilagine dei legamenti mette a rischio la sincronia dei movimenti di legamenti e articolazioni, creando dei processi infiammatori, le condizioni ideali per l’artrosi acromion claveale.

Le persone che soffrono di questa patologia hanno l’osso dell’omero che va a comprimere il tendine collegato all’acromion, generando grande dolore e impedendo con il passare del tempo tutte le attività fisiche che coinvolgono le spalle.

Artrosi acromion claveale

Le cause dell’artrosi acromion claveale

Come per tuti gli altri tipi di artrosi anche in questa tipologia ci sono delle cause scatenanti. Le elenchiamo di seguito:

  • Età: la cartilagine delle articolazioni si ridurrà naturalmente con il passare degli anni, favorendo l’insorgere dell’artrosi non solo nelle spalle ma in tutte le articolazioni. Questo non significa che ogni persona anziana soffre di artrosi ma la stragrande maggioranza deve convivere con forme più o meno gravi di artrosi in diverse parti del corpo.
  • Sindrome della cuffia dei rotatori: tutte le patologie che colpiscono la cuffia dei rotatori delle spalle
  • La conseguenza di traumi subiti dalla spalla
  • Il risultato di una frattura per esempio a causa di una caduta
  • La conseguenza di un intervento chirurgico che non è stato eseguito a regola d’arte o che non ha portato i risultati sperati
  • Lussazioni alla spalla
  • Sport di contatto: le persone che praticano sport di contatto dove si sovraccaricano i muscoli, come la lotta libera o il sollevamento pesi sottopongono le spalle a uno stress notevole, che può favorire l’insorgere dell’artrosi acromion claveale.
  • Lavori usuranti: chi svolge dei lavori usuranti che sforzano molto le spalle, come per esempio i facchini o i muratori, sforzeranno notevolmente le articolazioni esponendosi al rischio concreto di artrosi

I sintomi dell’artrosi acromion claveale

Le persone che soffrono di questa patologia noteranno sicuramente questi sintomi, che sono di natura progressiva e che sono quindi destinati ad aumentare nel corso del tempo. Il consiglio quindi è quello di non sottovalutare mai nessun sintomo perché trascurarli peggiorerà la situazione e renderà molto più difficile curarla.

  • Dolore: il dolore è il primo sintomo che si percepirà. Sarà di tipi intenso e continuerà anche quando il braccio è completamente immobile.
  • Limitazione dei movimenti: l’artrosi limita enormemente i movimenti delle articolazioni che colpisce, rendendo quindi molto difficile lavorare o vivere una vita normale.
  • Scrosci articolari: si tratta di rumori che si avvertono quando si muove l’articolazione. Possono essere dovuti a delle infiammazioni che sono l’anticamera dell’artrosi.
  • Difficoltà nello svolgere attività quotidiane: l’artrosi acromion claveale limita i movimenti della spalla e di conseguenza qualsiasi movimento che necessita del movimento della spalla sarà doloroso e difficile da svolgere, come per esempio indossare una maglietta.

Non appena si notano questi sintomi è importantissimo rivolgersi a un ortopedico per una diagnosi e per la cura.

Leggi anche:   Artrosi del polso: caratteristiche e trattamenti

Cura dell’artrosi acromion claveale

Questo tipo di artrosi, esattamente come tutti gli altri tipi non è reversibile.

La medicina non è ancora riuscita a trovare una cura che permetta di interrompere l’effetto dell’artrosi e rigenerare in maniera soddisfacente la cartilagine danneggiata.

Per questo motivo tutti i trattamenti per combattere gli effetti dell’artrosi acromion claveale sono di tipo conservativo e hanno come scopo quello di limitare l’avanzamento della malattia e di ridurre al minimo il dolore del paziente.

Le principali cure per l’artrosi acromion claveale sono:

  • Fisioterapia: sedute mirate di fisioterapia, specialmente se l’artrosi non è in stadio avanzato, possono permettere all’articolazione di vincere la rigidità articolare riconquistando tutti i movimenti perduti e limitare il peggioramento della malattia.
  • Antidolorifici e anti infiammatori: nella prima fase dell’artrosi vengono usati per ridurre il dolore provato dal paziente. Sono medicinali che devono essere usati con la massima cautela senza superare le dosi prescritte dal medico.
  • Intervento chirurgico che andrà a colpire le articolazioni interessate dall’artrosi.

La prevenzione

Esistono dei piccoli accorgimenti che possono essere integrati facilmente all’interno del nostro stile di vita e che possono svolgere una valida azione preventiva contro l’insorgere di questa patologia. Ecco questi comportamenti:

  1. Cercare di restare sempre all’interno del proprio peso forma. Le persone sovrappeso caricano notevolmente le articolazioni che risentono di questo stress sforzandosi.
  2. Riposarsi quando si sente un forte dolore alle spalle.
  3. Cercare di limitare al massimo i movimenti delle spalle sul posto di lavoro, eseguendoli solo se necessario e non esagerare in palestra.
  4. Non sollevare mai carichi troppo pesanti da solo, ma usare gli appositi strumenti o chiedere aiuto.
  5. Se si pratica sport è consigliabile praticare sport che non coinvolgano il sollevamento pesi o la sollecitazione diretta dell’articolazione. In questo caso il nuoto è uno degli sport maggiormente consigliati per allenare le articolazioni senza coinvolgere nessun tipo di peso.

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend