13 modi per alleviare il dolore da crampi mestruali

da Redazione Iunoy,

I crampi mestruali, chiamati anche dismenorrea, colpiscono in maniera più o meno intensa la maggior parte delle donne in età fertile.

Si tratta di contrazioni a livello addominale, più precisamente nel basso ventre, spesso accompagnate da mal di schiena, nausea, lombalgia, diarrea, malumore e stanchezza e nei casi più gravi anche svenimenti.

Leggi anche:   Sindrome del colon irritabile (IBS), meglio nota come colite

Spesso il dolore è talmente forte da non permettere lo svolgimento delle regolari attività quotidiane. Vediamo alcuni suggerimenti per combattere o quanto meno alleviare questo dolore fastidioso.

 

Bere abbondantemente

crampi mestruali Bere molta acqua, almeno 6-8 bicchieri al giorno permette di ridurre il gonfiore addominale, una delle cause dei crampi addominali.

Inoltre, poiché’ in molti casi i dolori mestruali sono correlati a diarrea, è molto importante ripristinare i fluidi persi.

È inoltre consigliabile evitare alcolici, che provocano disidratazione.

Nel caso in cui si abbia difficoltà ad ingerire grosse quantità di acqua si può ingannare il palato aggiungendo scorze di limone, o altra frutta o della menta.

In generale, è consigliabile mantenersi sempre ben idratati e ingerire liquidi senza aspettare il segnale della sete.

 

La dieta

Anche la scelta di ciò che ingeriamo nel nostro corpo in questo periodo del mese ha grande influenza sul nostro stato di benessere.

È molto probabile infatti ci si possa sentire attratti da cibi grassi o salati e zucchero, tutti alimenti da cui dobbiamo stare alla larga, poiché’ non fanno altro che aumentare l’irritazione che abbiamo in corso e quindi il dolore.

E’ necessario evitare patatine fritte o dolci pieni di zuccheri e grassi, cibi raffinati tra cui zucchero, farina, pane e pasta, margarina, biscotti, cracker, e tutti cibi confezionati che contendono acidi insatur. Dobbiamo invece  optare per alimenti con proprietà antinfiammatorie  quali ciliege, mirtilli, zucchine, pomodori, cosi come pesce d’acque fredde, come  salmone, sgombri, sardine, ricchi di acidi grassi Omega3.

È inoltre consigliabile assumere elementi ricchi di calcio quali legumi, mandorle e verdure  dalle foglie verde scuro, come spinaci. (No, il formaggio non è assolutamente una buona fonte di calcio, anzi tutto il contrario).

Ovviamente  bisognerebbe adottare questo tipo di dieta crampi mestruali alimentare durante tutto l’anno e non solamente in casi specifici.

A seguito di un esperimento effettuato su gruppi di donne con gli stessi sintomi di dolore mestruale, e’ risultato che donne con un’alimentazione appena descritta hanno riscontrato la diminuzione dei dolori mestruali e un miglioramento del proprio benessere psicofisico in generale.

 

Evitare la caffeina

Eliminare la caffeina è un’ottima scelta da fare se soffri di crampi mestruali.

Non solamente quella del caffè ma anche quella contenuta in sostanze come te, cioccolato, bibite gassate, e bevande energetiche.  E’ tuttavia importante sottolineare che se si fa uso costante di queste sostanze non è bene eliminarle bruscamente perché’ si potrebbero ottenere effetti  opposti dovuti alla repente astinenza.

È pertanto necessario ridurre il consumo progressivamente e  sostituirle con smoothies ricchi di antiossidanti quali verdure a foglia verde e frutti di bosco. I nutrienti contenuti vi assicurano un apporto di energia e benessere molto di efficace più del caffè e senza i suoi effetti collaterali.

Applicare fonti di calore

Coprire lo stomaco con una coperta termica o una borsa dell’acqua calda è un rimedio casalingo molto efficace spesso meglio dell’ibuprofeno, in quanto il calore aiuta i muscoli a rilassarsi.

Uno studio effettuato su donne tra i 18 e 30 anni che soffrivano di crampi muscolari, ha dimostrato che coloro che applicavano una coperta termica sull’addome ottenevano lo stesso risultato di quelle che assumevano ibuprofeno.crampi mestruali

 

Fare esercizio

Mettere in movimento il corpo aiuta senza dubbio a combattere i crampi mestruali.

L’esercizio fisico stimola la produzione di endorfine, sostanze chimiche prodotte dal cervello dotate di una potente attività analgesica ed eccitante , che stimolano il benessere psicofisico e riducendo pertanto la sensazione di dolore.

Correre, camminare o nuotare  sono le attivita’ piu’ indicate in questo periodo del mese. Inutile ribadire che una costante attivita’ fisica è sempre consigliabile per il nostro benessere in generale.

Leggi anche:   10 esercizi divertenti per tenersi in forma senza andare in palestra...

Massaggi

Sono sufficienti 5 minuti al giorno di massaggio all’addome ancora meglio se fatto con oli essenziali di lavanda, salvia e maggiorana, per alleviare il dolore mestruale. Il massaggio stimola infatti la circolazione del sangue, rilassando i muscoli e riducendo cosi l’intensità del dolore.

Piante medicinali

Alcune piante medicinali, come la curcuma, il cohosh nero, l’agnocasto, la corteccia  sono indicate per curare i dolori da crampi mestruali. E’ tuttavia indispensabile assumere queste pianti dietro la prescrizione di uno specialista in quanto, se assunte in dose e modalità sbagliate, potrebbero avere l’effetto contrario. In modo particolare è importante informare il medico se si sta facendo uso di farmaci o si è in presenza di altre patologie.

 

crampi mestruali Agopuntura

L’agopuntura è un trattamento usato nella medicina asiatica e si basa sulla stimolazione di alcuni punti di innesco che abbiamo sulla pelle in corrispondenza di determinate parti del corpo.

Questo tipo di terapia é molto efficace per curare diverse patologie inclusi i crampi mestruali. Inoltre lo specialista può indicare quali sono i punti di innesco della mano e come stimolarli utilizzando piccole pressioni in modo tale che ci si possa curare da soli.

Essendo un trattamento innocuo si può utilizzare ogni volta che si percepisce dolore.

 

Esercizi specifici per l’addome

Esistono esercizi specificatamente mirati far lavorare i muscoli addominali come yoga.  Praticare Yoga è una delle forme migliori per combattere i dolori mestruali.

Esistono infatti specifiche posture mirate ad alleviare il dolore, come il ponte, dandasana  e badda konasana anche se ci sono diverse scuole di pensiero discordanti sul tema. Secondo alcune teorie praticare yoga durante il periodo mestruale non è infatti consigliato. È pertanto sempre meglio consultare una maestra di yoga professionista che insegni ad effettuare le pose giuste e in modo corretto.

Curare l’insomnia

Coloro che soffrono di insonnia avranno maggiori crampi muscolari di chi ha un sonno regolare e profondo. E’ importante quindi cercare di regolarizzare il proprio sonno, non solo per alleviare il dolore, ma anche per poter affrontare la giornata con la giusta energia fisica e mentale. Si può iniziare rispettando lo stesso orario in cui si va a letto tutte le sere in modo tale che il corpo si abitui all’ora del sonno. Ci si può aiutare con una musica rilassante, una tazza di tisana o un bagno caldo. Aiuta anche evitare di andare a letto con la televisione accesa, o con lo smartphone o il computer per potersi rilassare e favorire il sonno.

Un bagno caldo 

Abbiamo gia’ accennato come il calore possa aiutare ad alleviare ii dolore da crampi mestruali. Un bagno caldo aiuta ulteriormente a rilassare la tensione. Ancora meglio se si aggiungono oli essenziali.  Un buon bagno caldo concilia il sonno e aiuta a rilassare i muscoli del corpo alleviando il dolore. Nel caso in cui non si fosse amanti del bagno, anche una doccia calda può essere una degna sostituta.crampi mestruali

Il medico

Se tutti questi rimedi naturali non sono sufficienti a curare il dolore mestruale, è necessario rivolgersi a un medico che può controllare l’eventuale presenza di patologie relazionate al problema.

E’ molto importante in questo caso fornire al medico tutte le informazioni relative ai vari sintomi esistenti correlati al dolore mestruale, poiché un quadro completo aiuta a fornire la cura corretta.

Farmaci

In caso di dolori insopportabili farmaci, quali ibuprofeno, aspirina e naproxeno di sodio aiutano ad alleviare i crampi mestruali.

È tuttavia opportuno tener presente che questi medicinali possono favorire il sorgere di ulcere gastro intestinali nel caso l’individuo abbia una particolare predisposizione a questa condizione o stia facendo uso di altri medicinali. È sempre indispensabile  pertanto consultare il proprio medico in caso di assunzione di farmaci.

Conclusione

In sostanza adottare una sana alimentazione sana basata su alimenti naturali e prendersi cura del proprio corpo in senso olistico e in modo naturale sono le basi per vita sana e felice e senza dolore.

 

iscriviti alla nostra newsletter, e' gratis!

Siamo piu' di 21000 iscritti, cosa aspetti?

Grazie! riceverai un messaggio per confermare la tua iscrizione, controlla la tua email.

Qualcosa non va, controlla i tuoi dati

Potrebbe interessarti anche:

Autore

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.

Send this to a friend