Lipotimia (o debolezza improvvisa): quello che devi sapere

Salute da Redazione Iunoy,

LIPOTIMIA: DI COSA SI TRATTA

Forse ti sarà capitato di avere un senso di debolezza improvviso, questa è la lipotimia.

In genere, si avverte uno stato di spossatezza che però, fortunatamente, non si accompagna a uno stato di completa perdita di coscienza.

Si tratta di un evento che dura pochi secondi ed è anticipato da prodromi (sintomi generali e non specifici, tipo un malessere generale). La lipotimia può essere quindi classificata come un sintomo.

È capitata a molti, e le ragioni possono essere diverse.  In estate, può essere addebitata al caldo eccessivo. Ma può anche essere la conseguenza di elevato stress, stanchezza, e scarsa o cattiva ossigenazione dell’ambiente (ambienti chiusi per molto tempo).

Rispetto a ciò che si definisce sincope (una perdita di coscienza transitoria (PdCT), a insorgenza rapida, di risoluzione spontanea), la lipotimia non è brusca e chi l’avverte può riconoscere dei segnali premonitori prima che si verifichi.

Si sente debole, instabile e rileva un certo annebbiamento della vista accompagnato da nausea. Altri elementi sono il pallore del viso, una sudorazione fredda, ipotenzione arteriosa, abbassamento del ritmo cardiaco e atonia muscolare.

 

lipotimia-debolezza-improvvisa-stanchezza-sintomi-2

LIPOTIMIA: QUALI SONO LE CAUSE?

Oltre ad alcuni fattori indicati sopra, la lipotimia può essere causata da:

  • Ipoglicemia
  • Digiuno prolungato
  • Anemia
  • Traumi fisici o intense emozioni
  • Immobilità prolungato
  • Ustioni
  • Emorragie

Il sintomo in questione può essere indicatore (ed è tipico) di alcune malattie, quali:

  • Anemia
  • Congestione digestiva
  • Sindrome da decompressione
  • Sindrome di Brugada

LIPOTIMIA: UNA DIAGNOSI

Di solito, l’esame si orienta alla ricerca di un’eventuale patologia cardiaca che, nella maggioranza delle situazioni, non sussiste. Ma il confronto con medici e familiari, può essere utile nell’evidenziare sintomi analoghi in famiglia.

Di conseguenza, non è un sintomo che deve creare allarmismi, in ogni caso è bene tenerlo d’occhio, specie in quanto a frequenza.

 

lipotimia-debolezza-improvvisa-stanchezza-sintomi-3

LIPOTIMIA: COME COMPORTARSI SE SI VERIFICA

Se il paziente si riprende autonomamente, è utile sollevargli le gambe ponendovi sotto un qualsiasi oggetto (cuscino, borsa, sgabello) oppure tenergli alzate le gambe con le mani.

Questo perché l’innalzamento delle gambe determina un aumento del riversamento di sangue verso il cuore, che a sua volta stimola la funzionalità cardiaca.

Inoltre, una maggiore quantità di sangue si irrora così verso i centri nervosi che si trovano (con il paziente disteso) al di sotto del livello delle gambe.

Come detto, la lipotimia non è un sintomo grave, ma consigliamo di valutarne la frequenza e, se si ritiene eccessiva, è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia.

[Lipotimia: ne abbiamo parlato anche qui]

Previous Post
Next Post
Author

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!

Send this to friend