Mangia più frutta fresca in estate! Ecco perché…

Bio-life, Dieta da Gaia Fitpassion,

L’estate sta portando e porterà con sé giornate lunghe e molto calde, ma anche tanta ottima frutta fresca ricca di vitamine, particolarmente dolce e saporita.

È il periodo migliore dell’anno per godere della sua prelibatezza e degli enormi benefici derivanti dalla sua quotidiana assunzione.

Secondo la classificazione della SINU (Società Italiana Nutrizione Umana), la frutta fresca è un insieme di prodotti riunificabili nel VI e VII gruppo degli alimenti:

VI) Ortaggi e frutta di colore giallo o verde, fonti di vitamina A

VII) Ortaggi e frutta ricchi di vitamina C

FRUTTA FRESCA: TUTTI I BENEFICI

La frutta fresca regola l’equilibrio acido-base del sangue, ossia neutralizza l’eccesso di acido causato dai cibi di origine animale.

È ricca di potassio e povera di sodio, quindi adatta agli ipertesi; contiene zuccheri prontamente utilizzabili dall’organismo e sotto la buccia troviamo un universo di vitamine, minerali e fibre, tutti indispensabili per la salute dell’organismo.

È efficace per prevenire i tumori poiché ricca di sostanze antiossidanti (vitamine A e C) che aiutano l’organismo a ripulirsi dai radicali liberi, da esso prodotti normalmente per vivere, ma il cui eccesso (dovuto all’inquinamento ed allo stress) risulta dannoso.

Tranne che in pochissimi casi, la frutta fresca non contiene proteine e grassi, dunque è un alimento da utilizzare in tutte le stagioni.

Risulta però più utile mangiare frutta di stagione poiché più è lontano il momento in cui il frutto è stato colto, più si deteriora il suo contenuto nutritivo.

La vitamina C, per esempio, può ridursi del 50% nell’arco di pochi giorni. Il momento di maggiore maturazione corrisponde a quello di massimo contenuto vitaminico.

Imparare a conoscere la frutta di stagione ha molteplici risvolti positivi, soprattutto per la nostra salute: il cibo di stagione è più ricco perché può crescere secondo natura raccogliendo dalla terra e dal sole tutti i benefici richiesti per la sua crescita.

FRUTTA FRESCA: COSA MANGIARE

Ecco quali frutti prediligere in questo periodo:

Fragole e ciliegie, ottime da sole e fantastiche per preparazioni come le marmellate e le conserve, ma anche per mille altre, dalle torte in poi, così come le amarene.

Anche i frutti di bosco sono tipicamente estivi: fragoline di bosco, lamponi, ribes, mirtilli nelle loro diverse tipologie.

L’estate ci regala inoltre le deliziose pesche, gialle e bianche, dalle diverse consistenze e dai sorprendenti sapori.

Più in là nella stagione, è il turno anche del melone e dell’anguria, irrinunciabili tentazioni per farsi dissetare durante la calura di questi giorni.

frutta-fresca-estate-salute-benessere-dieta-fitness-iunoy-2

FRUTTA FRESCA: COME SCEGLIERE

Per finire, ecco alcuni consigli da seguire quando si compra la frutta.

Cercate di preferire sempre i frutti interi (un esempio che calza a pennello è proprio quello dell’anguria), poiché proprio questi frutti si conserveranno più a lungo.

Inoltre, quando riportate a casa la vostra spesa, conservatela in maniera adeguata, in un portafrutta coperto da un tovagliolo in modo che sia lontana da raggi del sole o fonti di calore, oppure in frigorifero, non prima di averla tolta dalla busta e riposta in un apposito contenitore.

A giugno gli scaffali del fruttivendolo si riempiono di meloni, ciliegie, pesche, albicocche, limoni, fragole, susine e angurie.

A luglio si aggiungono pesche noci, mirtilli, lamponi e fichi.

Ad agosto, infine, fanno la loro comparsa i ribes e le more, ma anche le pere e l’uva spina, che aprono la strada ai frutti di settembre, quelli che precedono l’arrivo della stagione autunnale. Un toccasana, mese dopo mese!

frutta-fresca-estate-salute-benessere-dieta-fitness-iunoy-3

PIÙ FRUTTA FRESCA IN ESTATE, MA PERCHÈ?

L’assunzione regolare di frutta durante la stagione estiva:

  • nutre e disseta il corpo
  • reintegra i sali minerali persi con il sudore
  • assicura l’apporto in vitamine e fibre, necessarie per il corretto equilibrio intestinale.

Il maggior consumo di frutta in estate è determinato dalla grande varietà offerta che tenta anche chi si dice refrattario ai vegetali; dal rapporto qualità-prezzo e infine dalla possibilità di utilizzare la frutta in diversi modi e in tante ricette.

Dagli antipasti a base di melone accompagnati da fette di prosciutto crudo, ai dolci di frutta, le combinazioni sono tantissime.

La classica e genuina macedonia la fa da padrona: rinfrescante e sostitutiva di dessert alla crema, ottima se condita con succo d’arancia, deliziosa se accompagnata da una pallina di gelato alla fragola o al limone.

Oppure, se vi si aggiunge la frutta secca come le noci che, in piccole quantità, fanno bene all’organismo e proteggono dai grassi saturi, ovvero quelli che aumentano il livello del colesterolo “cattivo”.

frutta-fresca-estate-salute-benessere-dieta-fitness-iunoy

LA FRUTTA INGRASSA?

Dovrebbe essere fatta una distinzione ben marcata tra il ruolo nutrizionale della frutta fresca e quello della frutta secca, ma in ogni caso, supponendone un consumo adeguato, la risposta è no!

Analizzando la composizione chimica della frutta fresca, risulta essere l’unica vera categoria di alimenti naturalmente dolci.

La frutta apporta glucidi semplici proprio come qualsiasi prodotto alimentare dell’industria dolciaria.

Consumare frutta fresca in sostituzione agli alimenti dolci rappresenta uno dei principi cardine della correzione dietetica contemporanea, nonché un principio cardine della vera dieta mediterranea.

Purtroppo, non sempre è così in quanto gli alimenti dolci sono a disposizione dei consumatori per tutto l’anno ed hanno quasi soppiantato il consumo di frutta fresca; d’altro canto, sostituire gli alimenti dolci con la frutta fresca consentirebbe di:

  • Aumentare l’idratazione
  • Aumentare l’apporto di minerali
  • Aumentare l’apporto di vitamine
  • Aumentare l’apporto di antiossidanti
  • Aumentare l’apporto di fibra alimentare solubile
  • Diminuire almeno del 500% l’introito degli zuccheri semplici!!!
  • Diminuire l’apporto calorico complessivo
  • Moderare la risposta insulinica
  • Favorire la sazietà

Sostituendo quindi gran parte degli zuccheri derivanti dall’assunzione di dolciumi con la frutta fresca, si potrebbe incrementare notevolmente la qualità del proprio regime alimentare.

L’estate rappresenta sicuramente il momento giusto per depurarci e prenderci cura del nostro organismo!

Nel prossimo articolo verranno esposti i benefici derivanti da una corretta assunzione di verdura durante il periodo più caldo dell’anno.

Articolo scritto da Gaia Monet – Personal Trainer – Segui Gaia anche su Facebook e Instagram!

Previous Post
Next Post
Author

Da sempre appassionata di fitness e benessere, specializzata in Personal Training, Functional Training, Postural Training.

Send this to friend