Frattura del quinto metatarso del piede, scopri di cosa si tratta

Salute da Redazione Iunoy,

FRATTURA DEL QUINTO METATARSO: INTRODUZIONE

Abbiamo ampiamente parlato del piede e della sua anatomia in questo articolo. Tra le patologie a cui può andare incontro, vi è la frattura del quinto metatarso.

Il quinto metatarso è l’osso lungo sulla parte esterna del piede e si connette al mignolo; mentre il primo metatarso si articola con l’alluce.

I nostri piedi sono una struttura anatomica essenziale per il nostro corpo, e su questi convergono tutti i carichi che generiamo quando ci muoviamo, camminiamo, saltiamo, e via dicendo.

Per meglio comprendere la loro composizione, guarda l’immagine sotto.

anatomia-piede-struttura-ossea

 

 

La frattura del quinto metatarso viene distinta in due tipologie. Abbiamo:

  • La frattura da avulsione: ovvero quando una singola porzione di osso si strappa da un tendine o legamento. Ciò può capitare a seguito di una distorsione a carico della caviglia o un trauma improvviso
  • La frattura da stress: di norma ne sono vittime gli anziani o gli sportivi, specie a inizio stagione (eccessivo carico nella fase di preparazione). Compare con un edema e un’ecchimosi a seguito di un uso eccessivo e ripetitivo dell’osso metatarsale (vedere figura sopra per capire di quale zona del piede si tratta)

FRATTURA DEL QUINTO METATARSO: QUALI SONO LE CAUSE?

Come anticipato sopra, le cause possono essere:

  • Una distorsione alla caviglia
  • Oppure un trauma improvviso

Questi avvengono specie dopo un salto con atterraggio malfatto, dove la caviglia ruota verso l’interno oppure l’impatto sul piede è talmente forte da provocare la rottura.

Vien da sé che gli ambiti maggiormente colpiti sono gli sport in cui si salta e corre parecchio, quali il basket, il calcio, la danza, la pallavolo.

 

Frattura del quinto metatarso del piede

FRATTURA DEL QUINTO METATARSO: I SINTOMI PIÙ FREQUENTI

Questo tipo di frattura si presenta con un dolore e gonfiore pressoché immediati.

Altri sintomi che possono sorgere sono:

  • Rigidità del piede
  • Formazione di ematomi
  • Conseguente difficoltà a deambulare normalmente (camminare)

FRATTURA DEL QUINTO METATARSO: COME INTERVENIRE

In fase di diagnosi, è bene capire se si tratta di una frattura da avulsione o di una frattura da stress.

Per capirlo, il medico ha a disposizione:

  • Ovviamente, il racconto del paziente
  • Quindi l’esame obiettivo
  • Oltre che la radiografia, anche se con questa è difficile distinguere le due tipologie di trauma
  • TAC
  • Risonanza Magnetica

La guarigione del quinto metatarso non è semplice.

Spesso, è bene optare per un approccio non chirurgico attraverso il quale si immobilizza l’articolazione con uno scarpone (tutore) o il gesso corto.

scarpone-immobilizzare-piede-gessoLo scopo è evitare di appoggiare il piede a terra. Il trattamento di questo è tipo è previsto quando:

  • La frattura del quinto metatarso si verifica tra l’unione della parte extra-articolare e quella intra-articolare della protuberanza del quinto metatarso
  • La frattura avviene dove c’è l’articolazione prossimale del quinto metatarso

Se invece si vuole rendere il recupero più veloce, allora (nei casi più gravi) è consigliato l’intervento chirurgico.

L’intervento è consigliato, in genere, per chi pratica sport e deve rientrare quanto prima ad allenarsi, oltre che nei casi in cui:

  • La frattura è presso l’articolazione distale del quinto metatarso
  • La frattura è nella parte centrale del quinto metatarso
Previous Post
Next Post
Author

Attraverso la pubblicazione di articoli, guide ed interviste, vogliamo renderti partecipe di tutto ciò che serve per vivere al meglio e in salute!

Send this to friend